Che cos’è il cloud rendering? 29 Giugno 2022 – Pubblicato in: V-Ray

Cloud Render permette in modo facile e veloce di creare fantastici rendering. Ma cos'è e come funziona? Lo specialista dei prodotti Chaos Cloud Vladimir Dragoev spiega.

Il cloud computing ha alimentato silenziosamente alcune delle più grandi rivoluzioni dell’informatica negli ultimi dieci anni circa. Scaricando le attività sui data center, aziende e privati ​​possono attingere a una potenza di elaborazione potenzialmente illimitata in modo rapido ed economico. Il cloud computing alimenta qualsiasi cosa, dalle semplici e-mail a enormi progetti scientifici, ed è ideale anche per il rendering.

Lanciato per la prima volta nel 2018, Chaos Cloud elimina la complessità del rendering cloud. In questo articolo, lo specialista di prodotto Vladimir Dragoev scosta il sipario su Chaos Cloud.

Come è iniziato

Perché, e per chi, è pensato Chaos Cloud? Poiché l’evoluzione del cloud computing ha democratizzato l’accesso a potenti opzioni hardware, ha consentito alle persone di ottenere ancora di più nel proprio settore più velocemente, senza doversi preoccupare dell’hardware e dell’infrastruttura di elaborazione. Ciò ha consentito di scaricare attività ad alta intensità di calcolo, come la collaborazione e la condivisione di attività sui provider cloud, mettendo nuovi strumenti nelle mani degli utenti e aiutandoli ad affrontare ancora più attività e sfide.

In alcuni casi, come il rendering 3D, consente agli utenti di visualizzare le proprie idee nel miglior modo possibile e di svolgere compiti che sarebbero impossibili a livello locale. Chaos Cloud è stato avviato come una soluzione fisica in loco che poteva essere installata negli uffici dei clienti Chaos, perché, all’epoca, non c’erano abbastanza opzioni hardware per il cloud pubblico con le prestazioni per tali servizi di rendering del cloud.

A poco a poco, sono apparse opzioni remote migliori e abbiamo iniziato a lavorare con Google Cloud Platform (GCP), che è un’ottima soluzione per Chaos Cloud poiché si evolve costantemente. Oggi, i rendering di Chaos Cloud vengono realizzati con l’aiuto di un servizio cloud pubblico (GCP) e di un software specializzato che carica e gestisce i rendering, creato da Chaos Cloud.

Sistema Chaos Cloud

Il sistema Chaos Cloud è implementato e mantenuto interamente da Chaos. È costituito da più servizi che facilitano lo sviluppo e l’estensione. Gli obiettivi di Chaos Cloud sono:


Facilità d’uso

Ecco perché è perfettamente integrato in V-Ray e richiede solo pochi clic per inserire le impostazioni necessarie e iniziare il rendering.


Funzionalità intelligenti

Chaos Cloud migliora l’efficienza del flusso di lavoro controllando tutto ciò che è già caricato e caricando solo le parti nuove e modificate di una scena. Inoltre, gli utenti possono vedere rapidamente come procede il rendering dall’anteprima dal vivo e persino sospendere o interrompere un lavoro, se necessario. Se, dopo averlo sospeso, gli utenti devono continuare, possono riprendere il processo di rendering. Anche se viene interrotto, gli utenti possono clonarlo, modificare alcune impostazioni ed eseguirne il rendering. E tutto questo può essere fatto da qualsiasi dispositivo con una connessione a Internet.


Velocità

Questo obiettivo è molto importante per tutti gli utenti. Una delle cose che facciamo per raggiungerlo è testare costantemente le opzioni hardware GCP per assicurarci di bilanciare le prestazioni V-Ray con il costo per l’utente finale.

Profiliamo regolarmente le prestazioni del servizio Chaos Cloud e implementiamo miglioramenti quando vengono identificati. L’architettura Chaos Cloud è inoltre costruita con il requisito che il tempo di attesa iniziale per qualsiasi utente dovrebbe essere il più basso possibile, in modo che tutti siano trattati con la stessa massima priorità. È importante notare che “veloce” significa anche scaricare le macchine degli utenti in modo che possano essere utilizzate durante il rendering in Chaos Cloud. E ogni nuova versione di V-Ray è supportata dal primo giorno.

La nuvola è tutto intorno a noi

Le attività di cloud computing sono già una parte importante e senza interruzioni della nostra vita quotidiana e del nostro lavoro. Ad esempio, possiamo iniziare con le e-mail, la comunicazione istantanea, fino alla creazione di documenti e raggiungere attività più intensive come lo streaming di video e persino i giochi interattivi in ​​altissima definizione. È difficile immaginare la vita senza di essa.

Futuro del cloud computing e del cloud rendering

Risolvere problemi esistenti e nuovi sarà molto più semplice poiché ci saranno più opzioni hardware per il cloud pubblico e continueranno a migliorare. Ciò contribuirà ad accelerare l’implementazione di un’ampia gamma di nuove funzionalità e servizi. I servizi di rendering cloud forniranno un flusso di lavoro ancora più veloce con l’implementazione del rendering distribuito e sarà ancora più utile aggiungendo il supporto per nuovi flussi di lavoro, offrendo al contempo un maggiore controllo agli utenti.

Autore Vladimir Dragoev

Vladimir si è laureato all’Università Tecnica di Sofia. È un Product Specialist per Chaos Cloud, un ruolo in cui si sente ispirato ad aiutare le persone a dare vita alle loro idee migliorando l’esperienza di rendering. Nel tempo libero si diverte a costruire strutture Lego ed esplorare la natura nei boschi.