Fellowes Brand e Keyshot 3 Agosto 2022 – Pubblicato in: KeyShot

La sedia Elea è l’ultima innovazione della sedia da ufficio di Fellowes. Utilizzando una tecnologia in attesa di brevetto, consente alla sedia di muoversi naturalmente con il tuo corpo. Attraverso il design, si sono avvicinati all’ergonomia e alla funzionalità come mai prima d’ora, perfezionando l’aspetto, la finitura e il movimento utilizzando KeyShot. Taiwon Choi, Industrial Design Manager di Fellowes Brands, racconta come è nato il progetto.


Software di modellazione utilizzato: SOLIDWORKS
Sito Web: fellowes.com

Come è nato il concept della sedia Elea?
In Fellowes, siamo orgogliosi di trovare soluzioni per i problemi che le persone affrontano quotidianamente nell’ambiente dell’ufficio. Statisticamente, le persone si siedono più di 10 ore al giorno sulla sedia dell’ufficio, quindi abbiamo studiato sedute che consentissero più movimenti. Abbiamo lavorato quindi per progettare una sedia che si muovesse con l’utente finale e mettesse fine alla stagnazione della seduta.

In che punto del processo è stato utilizzato KeyShot?
Progettare qualcosa che non era mai stato fatto prima ha avuto le sue sfide perchè si trattava di vendere un’idea un concept. In Fellowes progettiamo con anima in schiuma e modelli in plastica: da lì dobbiamo mettere a punto l’estetica, le finiture e il movimento. È qui che entra in gioco KeyShot. È difficile vendere un’idea quando il concetto è solo uno schizzo o un modello. Quindi viene accoppiato con immagini fotorealistiche di fascia alta che sono in grado di trasmettere molto più rapidamente l’idea.

La sedia Elea ha delle caratteristiche davvero uniche. KeyShot ha aiutato in qualche modo con queste funzionalità?
Elea ha una Omni-Kinetic Suspension Technology™ in attesa di brevetto, che consente al sedile tipicamente stagnante di una sedia di muoversi con il suo utente. KeyShot ci ha permesso di mostrare la stabilità sincronizzata della struttura, rimuovere la finitura per mostrare alle persone come è costruito il telaio e svelare il mistero del design.

KeyShot ci ha permesso di mostrare la stabilità sincronizzata della struttura, rimuovere la finitura per mostrare alle persone come è costruito il telaio e svelare il mistero del design”.

Ci sono state difficoltà di visualizzazione che KeyShot ha aiutato a superare?
Keyshot ci ha permesso di vedere in dettaglio come la struttura lavora insieme. Era difficile immaginare di sospendere il sedile e KeyShot ha mostrato esattamente come avrebbe funzionato quel design.

Come viene utilizzato KeyShot per comunicare il nuovo prodotto all’utente/consumatore?
I nostri rendering fotorealistici con KeyShot hanno rappresentato una rampa di lancio per Elea, dalle immagini e animazioni del sito Web fino al packaging.