Generative design 24 Febbraio 2023 – Pubblicato in: Rhino

I sistemi parametrici come Grasshopper hanno rivoluzionato il modo in cui i designer e gli architetti approcciano il processo di progettazione. Grazie a questi sistemi, è possibile creare progetti altamente personalizzati e flessibili, che possono essere adattati alle esigenze specifiche dei clienti e degli utenti finali.

In questo articolo, esploreremo come i sistemi parametrici sono utilizzati nel design e nell’architettura, con un particolare focus sul design generativo. Analizzeremo anche alcuni esempi pratici di come questi sistemi vengono applicati per creare progetti unici e innovativi.

Cosa sono i sistemi parametrici?

I sistemi parametrici sono un insieme di strumenti e tecniche utilizzati per creare progetti che possono essere facilmente adattati e modificati in base alle specifiche esigenze dei clienti. Questi sistemi consentono ai designer e agli architetti di creare progetti altamente personalizzati e flessibili, che possono essere facilmente modificati durante tutto il processo di progettazione.

Uno dei sistemi parametrici più comuni utilizzati nel design e nell’architettura è Grasshopper. Questo software, che è un plug-in per Rhinoceros, permette di creare algoritmi parametrici che generano geometrie 3D complesse e dinamiche. Grazie a Grasshopper, i designer e gli architetti possono creare modelli digitali che si adattano alle esigenze specifiche dei clienti.

Design generativo

Uno dei vantaggi principali dei sistemi parametrici come Grasshopper è la capacità di utilizzare il design generativo. Il design generativo è un processo di progettazione assistito dal computer in cui un algoritmo viene utilizzato per generare automaticamente diverse soluzioni di progettazione.

In pratica, il designer o l’architetto fornisce una serie di parametri di progettazione, come le dimensioni, la forma e le prestazioni desiderate, e l’algoritmo genera una serie di soluzioni di progettazione possibili. Il designer può quindi esaminare queste soluzioni e scegliere quella che meglio si adatta alle esigenze specifiche del progetto.

Il design generativo è particolarmente utile per progetti complessi in cui ci sono molte variabili da considerare. Grazie ai sistemi parametrici come Grasshopper, i designer e gli architetti possono utilizzare il design generativo per creare progetti altamente personalizzati e flessibili.

Esempi pratici

Uno dei migliori modi per comprendere l’utilizzo dei sistemi parametrici e del design generativo nel design e nell’architettura è attraverso esempi pratici. Di seguito, esploreremo alcuni progetti che utilizzano i sistemi parametrici per creare soluzioni di progettazione innovative e personalizzate.

Guggenheim Museum, Helsinki

Il progetto del Guggenheim Museum a Helsinki utilizza i sistemi parametrici per creare una struttura complessa e dinamica che si adatta alle condizioni del sito. Il progetto utilizza l’algoritmo di Voronoi per creare una struttura che si adatta alla topografia del sito e che massimizza l’accesso alla luce naturale. L’algoritmo di Voronoi è stato utilizzato per generare una serie di celle poligonali che si sovrappongono l’una all’altra e che creano una forma organica. Grazie ai sistemi parametrici, la forma può essere facilmente modificata per adattarsi alle esigenze specifiche del progetto.

Opus Tower, Dubai

L’Opus Tower a Dubai è un altro esempio di come i sistemi parametrici possano essere utilizzati per creare progetti unici e innovativi. La struttura è stata progettata utilizzando l’algoritmo di aggregazione, che permette di creare forme complesse a partire da forme geometriche semplici.

La forma dell’Opus Tower è stata generata a partire da due forme geometriche semplici, un cubo e una sfera. L’algoritmo di aggregazione ha poi combinato queste forme per creare una struttura organica e complessa. Grazie ai sistemi parametrici, la forma può essere facilmente modificata per adattarsi alle esigenze specifiche del progetto.

One Central Park, Sydney

Il progetto One Central Park a Sydney utilizza i sistemi parametrici per creare una facciata che massimizza l’efficienza energetica. La facciata è stata progettata utilizzando l’algoritmo di aggregazione, che ha generato una serie di forme organiche che permettono di massimizzare la luce solare e di ridurre il consumo energetico.

Grazie ai sistemi parametrici, la forma della facciata può essere facilmente modificata per adattarsi alle esigenze specifiche del progetto. Inoltre, i sistemi parametrici permettono di creare una facciata altamente personalizzata che si adatta alle esigenze specifiche del sito.

conclusioni

I sistemi parametrici come Grasshopper hanno rivoluzionato il modo in cui i designer e gli architetti approcciano il processo di progettazione. Grazie a questi sistemi, è possibile creare progetti altamente personalizzati e flessibili, che possono essere adattati alle esigenze specifiche dei clienti e degli utenti finali.

Il design generativo è uno dei vantaggi principali dei sistemi parametrici. Grazie a questo processo di progettazione assistito dal computer, i designer e gli architetti possono generare automaticamente diverse soluzioni di progettazione e scegliere quella che meglio si adatta alle esigenze specifiche del progetto.

Gli esempi pratici che abbiamo esplorato dimostrano come i sistemi parametrici possano essere utilizzati per creare progetti unici e innovativi. Grazie a questi sistemi, i designer e gli architetti possono creare progetti altamente personalizzati e flessibili che si adattano alle esigenze specifiche del sito e dei clienti.