Rendering e Presentazioni tutte le possibilità di rendering con Rhino

La presentazione è cruciale: durante quasi ogni fase della progettazione, è necessario comunicare e ottenere l’accettazione di clienti, collaboratori e del pubblico in generale. Abbiamo migliorato Rhino con l’obiettivo di aiutare gli utenti a presentare il proprio lavoro in due diversi modi: come bozza o ad alta risoluzione. Grazie alle importanti modifiche apportate alle funzionalità di rendering, ai materiali o semplicemente alla normale acquisizione della vista, adesso presentare il lavoro, dibattere con altri utenti, prendere decisioni e ripetere azioni è più facile e veloce.

Plasmare velocemente le idee

Le istantanee consentono di salvare e tornare alle varie fasi del modello, in base all’aspetto.

Le funzioni CatturaVistaSuFile e CatturaVistaSuAppunti presentano ora una pratica finestra di dialogo.

Modalità di visualizzazione con raytracing

Raytracing nella vista interattivo e veloce, accelerato sull’unità GPU di moderne schede grafiche CUDA e OpenCL.

Impostazioni predefinite migliorate

In Rhino 6, le impostazioni di rendering predefinite sono molto più chiare.

Le nuove impostazioni predefinite vengono applicate in un ambiente che simula il tipico studio di progettazione reale. Queste includono uno sfondo bianco con un piano orizzontale regolato automaticamente e un ambiente con luci e ombre tenui, che emula i pannelli luminosi di un grande studio. Questi elementi creano una gradevole illuminazione diffusa che si riflette intorno al modello, anche in profonde cavità.

Tutti i nuovi modelli presentano tali impostazioni predefinite ed è possibile convertire i modelli precedenti premendo semplicemente il pulsante “Reimposta su predefiniti” sul pannello di rendering.

Facile gestione dei materiali

• La creazione e assegnazione dei materiali è ora più facile, grazie a una nomenclatura semplice e ad una nuova libreria di materiali.

• I materiali vengono ora applicati direttamente in scala reale rispetto alle dimensioni del modello e sono applicabili attraverso trascinamento.

• La nuova navigazione facilita la gestione di migliaia di materiali e texture.

• Con il nuovo Editor dei materiali è possibile cercare/filtrare per nome, etichetta i materiali.

• Inoltre è ora possibile attribuire i materiali per faccia; grazie a questa nuova funzione non occorre più estrarre le facce per cambiare il materiale.

Tutto in un solo posto

Descrizione

• Abbiamo concentrato diversi controlli, precedentemente sparpagliati, in un’unica area. Tutto quello che ti serve per il rendering è il nuovo pannello Rendering.

• Non sei più vincolato al rendering della vista attiva. Puoi scegliere una vista specifica, una vista con nome o un’istantanea.

• Puoi impostare la risoluzione e la qualità visiva del rendering e bloccare inoltre le proporzioni della vista.

• Puoi aggiungere un’immagine di sfondo, un piano orizzontale o una mappa ambiente. È anche possibile combinare ambienti separati per l’illuminazione, i riflessi e lo sfondo visibile.

• Puoi giocare con la luce, impostare la posizione del sole ed effettuare il rendering.

• Non sei soddisfatto del risultato? Ripristina facilmente i valori di default con il pulsante “Reimposta su predefiniti”.

Posizionamento delle decal

Il posizionamento delle decal è stato semplificato ed è ora più facile da usare.

Srotolamento UV

Adesso, lo srotolamento UV funziona con più oggetti semplificando la configurazione delle mappe texture.

Ulteriori informazioni

Riflessioni di Fresnel:

Descrizione

Controlli della chiarezza per la riflessione

…e trasparenza:

Piano orizzontale che mostra solo ombre:

Usa l’immagine alfa per i contorni. La trasparenza alfa funziona esattamente come ti aspetti, non occorre sapere come mascherare la trasparenza.

Texture con riflessi: