V-RAY NEXT per Rhino è ora disponibile Pubblicato in: Rhino, V-Ray

Vi presentiamo V-Ray Next per Rhino, il primo motore di rendering intelligente. Strumenti su misura ampliano le funzionalità di Rhino e Grasshopper, con rendering fotorealistici, intelligenza di scena e gestione delle risorse in un nuovo potente flusso di lavoro che centralizza l’esperienza di progettazione/visualizzazione.
V-Ray Next è più veloce. Grazie all’ottimizzazione dei materiali e al potenziamento delle prestazioni, i rendering sono ora fino al 50% più veloci della precedente versione. I miglioramenti al sistema di rendering attraverso GPU offrono un ulteriore 200 percento, oltre all’intelligenza di scena, che può offrire miglioramenti specifici fino a 7 volte.
V-Ray Scene Intelligence, introdotta in V-Ray Next, analizza automaticamente una scena 3D all’inizio di un rendering per ottimizzare alcune delle decisioni più comuni che il designer prenderà. Ad esempio la nuova Adaptive Dome Light (ADL) offre ora un’illuminazione più accurata, basata su una immagine ambientale, fino a 7 volte più veloce. Ciò è particolarmente utile per gli interni, dove elimina la necessità di aggiungere punti luce a finestre o a parti aperte dell’ambiente.
Lo Scene Intelligence di V-Ray può ora impostare automaticamente l’esposizione e il bilanciamento del bianco ella telecamera, consentendo di ottenere rendering perfetti.
Il Denoising è stato migliorato ed ora può utilizzare anche il nuovo sistema NVIDIA AI, che elimina quasi istantaneamente il disturbo dell’immagine. Questo tipo di Denoising è perfetto per mettere a punto interattivamente l’aspetto di una scena.

Gestione delle risorse migliorata
Il nuovo sistema di gestione degli asset funge da nuovo centro di controllo del progetto, aiutando i progettisti a ottimizzare i flussi di lavoro e a coordinare i progetti. Ora, è possibile gestire tutte le impostazioni di scena di V-Ray in modo intuitivo e utilizzare la funzione di anteprima dal vivo per ottimizzare l’aspetto di luci, texture e materiali.

Supporto di Grasshopper senza precedenti
V-Ray Next per Rhino viene lanciato con il set di strumenti per Grasshopper più completo sul mercato, apportando nuove capacità al modulo di progettazione parametrica. Grazie all’interattività, i progettisti possono utilizzare V-Ray direttamente da Grasshopper per produrre straordinarie visualizzazioni senza dover trasformare il progetto in un modello per Rhino. Ora è anche possibile animare la luce solare, le telecamere e le definizioni Grasshopper attraverso la timeline di V-Ray. Le definizioni permangono parametriche durante tutto il processo di rendering, sia in Grasshopper che in Rhino.

Caratteristiche aggiuntive

GPU Rendering migliorato – I progettisti possono ora accedere alla piena potenza del rendering GPU aggiungendo supporto per il rendering distribuito Bucket, effetti volumetrici come fumo e nebbia e la compatibilità con VRscans, la libreria di materiali digitalmente accurati di Chaos Group.
Rendering automatizzato con V-Ray Batch – Con l’accesso a V-Ray Swarm, è ora più facile rendere le istantanee e le variazioni di un progetto, da diversi file Rhino.
Nuovo strumento di analisi dell’illuminazione – Visualizza i valori di illuminazione di una scena reale (lux) utilizzando il nuovo elemento di rendering dell’analisi della luce.
Nuovo supporto per gli script – È ora possibile utilizzare RhinoScript o Python per automatizzare le attività e le proprietà di V-Ray o accedere alle funzionalità di V-Ray non presenti nell’interfaccia utente.